Il CEO di Coinbase dice: „Mela soffoca Bitcoin e l’adozione di Cryptocurrency – Ecco come

L’amministratore delegato della borsa valori digitale Coinbase afferma che Apple sta ostacolando l’adozione di Bitcoin Trader e di altre valute crittografiche.

Il gigante della tecnologia non ha accolto molto bene

Secondo Brian Armstrong, il gigante della tecnologia non ha accolto molto bene le opportunità che coinvolgono le crittocorse.

„Apple è stata molto restrittiva e ostile alla crittovaluta nel corso degli anni. Al momento stanno ancora bloccando alcune funzionalità, tra cui la possibilità di guadagnare denaro con la crittovaluta completando i compiti, e i browser dApp senza restrizioni“.

In una serie di tweet, Armstrong rivela le battaglie di Coinbase contro le restrizioni dell’App Store di Apple.

„Ecco il problema. Apple ci ha detto che non possiamo aggiungere le seguenti funzionalità nelle nostre app per iOS: (1) la possibilità di guadagnare denaro usando la crittovaluta e (2) la possibilità di accedere ad app di finanza decentralizzata (a volte chiamate app DeFi o dApp)“.

Armstrong osserva inoltre che Apple sta facendo fare il salto di qualità allo scambio di crittografia per conformarsi alle linee guida del gigante della tecnologia, il che ha un impatto negativo sull’esperienza dell’utente. Secondo il capo di Coinbase, Apple sta frenando il progresso globale dando priorità all’interesse personale.

„Apple ha anche un conflitto di interessi nell’applicazione di queste restrizioni degli app store. Mentre apparentemente sono progettate per proteggere i clienti, sembra sempre più che proteggano anche Apple dalla concorrenza“.

Armstrong ricorda ad Apple quello che è successo

Armstrong ricorda ad Apple quello che è successo a Microsoft quando ha costretto i proprietari di Windows a utilizzare il browser web dell’azienda.

„Costringere gli utenti a usare l’App Store al posto delle dApp (siti web), o l’IAP (In-app purchase API) al posto dei pagamenti criptati, mi ricorda quello che Microsoft ha fatto all’epoca (costringere gli utenti a usare IE se si era su Windows) che ha portato a tutti i loro problemi di antitrust“.

Alla fine, il dirigente di Coinbase ha dato ad Apple un viaggio nella memoria per illustrare come Bitcoin non sia così diverso dagli inizi del gigante della tecnologia.

„Ricordate quel piccolo gruppo di appassionati e disadattati dell’homebrew computer club che ha visto uno scorcio del futuro nell’Apple II? Le grandi idee a volte iniziano a sembrare giocattoli. È esattamente dove si trovava Bitcoin solo pochi anni fa, e ora è in corso una grande trasformazione nei servizi finanziari“.